Pastis: un bistrot tutto all’italiana

Oggi vi parleremo di un locale molto carino, dove la semplicità, la qualità e bontà si uniscono a creare un’atmosfera amicale e tranquilla. Si chiama Pastis, si trova in via Marcona, nei pressi di Città Studi a Milano.

È un posticino davvero molto intimo, dove potrete assaggiare tante specialità dal sapore italiano e decidere se gustare un semplice aperitivo, oppure una cena coi fiocchi.

Il menu offre tanti tipi di taglieri di formaggi, salumi o specialità salate. Se decidete di cenare, avrete l’imbarazzo della scelta, vi consigliamo senza dubbio i risotti: buoni, leggeri e per nulla scontati.

Gli hamburger sono buonissimi, lo stesso dicasi per i panini ed i dolci.

In ultimo, non per importanza, hanno un’ottima scelta di vini e prezzi assolutamente nella norma.

Fateci sapere come vi trovate 🙂

Indirizzo: Via Marcona, 90. Milano

Eccellenze italiane: una buona pizza napoletana nel centro di Milano 🍕

Oggi vi parliamo di un locale molto carino che sorge proprio nel centro di Milano. Si chiama Eccellenze Italiane e potrete gustare moltissime specialità partenopee, partendo dalla classica pizza margherita, fino ad arrivare ai fritti tipici napoletani ed ai dolci, che sono qualcosa di indescrivibile.

Il locale è molto curato, pulito e spazioso, anche se i tavoli non sono grandissimi. All’interno troverete anche tanti prodotti tipici da sperimentare durante la cena ed, eventualmente, acquistare una volta alla cassa. I prezzi sono assolutamente nella norma, inoltre questo ristorante partecipa alle iniziative di The Fork, motivo per cui, spesso e volentieri, prenotando con questa applicazione, avrete la possibilità di ottenere uno sconto anche del 40% a fine cena.

Le pizze sono davvero buone, l’impasto è quello tipico napoletano, gli ingredienti sono di prima qualità e la scelta è abbastanza ampia, ma non tanto da farvi andare in confusione.

Noi, in tre, abbiamo speso 29€, prezzo già scontato del 40%.

Provate questa pizzeria e fateci sapere cosa ne pensate, noi ci siamo trovati molto bene 🙂

Indirizzo: Via Cusani, 1. Milano.

Tel: 02 72095661

The Fork! Un’applicazione utile e conveniente

Avete sentito parlare di The Fork? Questa applicazione, scaricabile su qualunque smartphone, vi darà accesso a prenotazioni in moltissimi ristoranti della vostra città. Tenete presente che non è attiva solo in Italia, ma anche in altre città europee come Barcellona, dove abbiamo gustato ottimi piatti spendendo esattamente la metà.

Basterà scaricare l’applicazione e registrarvi tramite la vostra mail principale. Dopo aver acceduto all’app, potrete scegliere tra moltissimi ristoranti che propongono sconti del 10%, del 30% eccetera, fino ad arrivare ad offerte più convenienti, che giungono addirittura al 50% di sconto sulla vostra cena.

I cibi proposti sono molto spesso di ottima qualità, i locali sono carini ed accoglienti.

Una volta prenotato il tavolo, avendo specificato il numero di persone e l’orario da voi desiderato, dovrete solo recarvi a ristorante ed, una volta conclusa la vostra cena, andare in cassa. Di solito il ristoratore sa perfettamente chi ha prenotato con The Fork, quindi applicherà automaticamente lo sconto al vostro conto. In caso vi accorgiate che questo non accade, fatelo presente, del resto avete tutto il diritto di spendere ciò che vi è stato garantito in fase di prenotazione.

Noi ci stiamo trovando molto bene, speriamo che sia lo stesso anche per voi 🙂

Denzel: ristorante medio orientale

denzel_ristorante_2
Foto dal Web

Denzel è un ristorante che propone cucina di ispirazione medio orientale. Risulta per noi italiani abbastanza particolare, perché non si trovano spesso a Milano ristoranti di questo genere. Il locale è diviso in due sale e l’arredamento è semplice e funzionale, ma il cibo è molto buono.

1160_denzel-milano-02
Foto dal Web

Potete scegliere un hamburger d’agnello o una composizione di falafel, tehina ed humus, un piatto di pesce o carne a vostra scelta ed infine, gustare un dessert goloso a base di cioccolato o di frutta. Attenzione solo ad una cosa, secondo la tradizione ebraica, non si possono unire carne e latticini, quindi se ordinate un hamburger, non vi porteranno un caffè macchiato a fine pasto. Rispettate giustamente la loro cultura.

I sapori sono estremamente bilanciati, vi consigliamo di scegliere gli antipasti misti, soprattutto se è per voi la prima volta, in modo tale da abituare il palato a sapori diversi dai nostri.

Prezzo: 20/30€ a testa

Via Giorgio Washington, 9. Milano.

https://www.denzel.it

tel: 02 4851 9326

Kota Radja: un classico ristorante cinese

ANATRA-PECHINESE-3118x2202Questo ristorante è un punto di riferimento per chi vuole mangiare cinese a Milano da oltre trent’anni. Non è il classico ristorante orientale, talvolta di scadente qualità, motivo per cui i prezzi sono leggermente più alti, ma sicuramente accessibili.

Troverete un menù davvero molto ricco, che va dai classici ravioli di carne al vapore, all’anatra all’arancia, fino ad arrivare a dessert orientali come gelato fritto o gelato alla rosa. Eventualmente, se volete assaggiare un po’ di cucina giapponese, avrete anche la possibilità di mangiare sushi. Tutto questo in una location molto curata, in stile orientale, coloratissima ed estremamente suggestiva, nel centro di Milano. Il personale è molto gentile e sempre lo stesso da parecchio tempo, quindi molto in sintonia con la clientela.

I piatti che più ci sono piaciuti sono stati la famosa anatra all’arancia, i ravioli di carne o gamberi ed il riso cantonese, provateli e siamo certi che non ve ne pentirete.

La prenotazione non è obbligatoria, ma essendo il locale molto conosciuto, in particolare dai milanesi, provate a fare un colpo di telefono, quantomeno durante il week end.

Prezzo: 18/25€ a testa

Piazzale Baracca, 6. Milano.

https://www.ristorantecinesekotaradja.it

tel: +39 02 468850

 

Oggetti utili da portare sempre in viaggio

Quest’oggi intendiamo parlarvi di oggetti davvero utili da portare con voi in viaggio, in particolare in aereo. Non sempre si parte preparati ad ogni evenienza, questo può andar bene se si viaggia ogni tanto per tempi relativamente brevi, ma se come noi, avete la sindrome dell’esploratore, oggi vi consigliamo i gadget più utili da avere sempre con voi.

  • Bilancia pesa bagagli: spesso si tende ad appesantire la valigia in maniera immotivata, rischiando poi di pagare un supplemento al momento del check-in. All’andata potete pesare il vostro bagaglio aiutandovi con la bilancia di casa vostra, se l’avete. Al ritorno, però, non è così scontato che il peso sia rimasto lo stesso. In vacanza comprerete souvenir, magari qualche vestito e via dicendo, per non farvi trovare impreparati, acquistate per pochi euro una bilancia da bagagli. Non farete fatica a trovarla, anche e soprattutto online sui vari motori di ricerca. I prezzi sono abbastanza nella norma, seppur vari, oscillano tra i 3€ ed i 20€. Unknown

 

  • Cuscino per dormire: questo classico lo consigliamo a chi, tra voi, intraprende viaggi intercontinentali, superando le cinque/sei ore di volo. Questi cuscini sono davvero comodi, vi permetteranno di riposare comodamente ed, essendo che sono da avvolgere attorno al collo, vi eviteranno il disagio dell’aria condizionata direttamente sulla parte cervicale. I prezzi anche qui variano molto, andiamo dai 2€ ai 30/40€

81TY81E62LL._SX425_

  • Adattatore universale: avete presente che fino a pochi anni fa, ogni volta che si partiva, bisogna capire esattamente quale fosse la presa elettrica a destinazione? Fortunatamente, ad oggi, non è più così. Esistono infatti dei multi adattatori che vi permetteranno di caricare i vostri dispositivi in più di 100 paesi. Questo piccolo oggetto è ottimo soprattutto per il risparmio che andrete ad accumulare negli anni non dovendo comprare un adattatore ogni volta che partirete per una meta diversa dalla precedente! Prezzo: dai 10€ Adattatore-Universale-da-Viaggio-per-Prese-Elettriche-Techly-31

 

  • Organizer bagagli: sono sostanzialmente formati da tante tasche unite tra loro e vanno a formare uno “scheletro” della vostra valigia. Sono utili soprattutto per organizzare al meglio la vostra vacanza e per dividere in categorie i capi che scegliete di portarvi. Inoltre, in alcuni casi, le tasche sono unite da cerniere che, all’evenienza, potete staccare l’una dall’altra, in modo tale da tirare fuori solo ciò che vi serve. Sono estremamente comodi e molto indicati per chi, come spesso accade nel nostro caso, intraprende viaggi itineranti ed a tappe, nei quali è meglio non tirare mai fuori tutto dalla valigia.

61j-kxGyKvL._AC._SR360,460

  • Fill per profumi o prodotti da bagno: finalmente, anche se viaggiate con bagagli a mano, potete portarvi profumi e prodotti per il bagno, basterà portare con voi dei semplici Fill come questi. Ne troverete tantissimi, di mille colori e dimensioni, attenzione alla capienza, che non dev’essere maggiore ai 100 ml. Prezzo: dai 2€travalo-ice-easy-fill-perfume-spray-5ml-hot-pink-p39033-51134_medium

Siate turisti!

Troppo spesso abbiamo sentito frasi come “io a New York eviterò di salire sull’Empire State Building, è troppo turistico”, oppure “E chi me lo fa fare di visitare Piazza Duomo a Milano, solo turisti e piccioni”, o ancora “Non parlatemi di Universal Studios, la California è così bella, non vado certo a rinchiudermi un giorno dentro ad un mondo fittizio, costoso e sopravvalutato”.

Va bene, è verissimo. Non molto raramente i luoghi turistici vengono presi d’assalto, per l’appunto, dai turisti e dai viaggiatori, è anche vero che la fama di un luogo comporta anche il lievitare dei prezzi e le code d’attesa, ma mettetevi in testa una cosa: se visitate una città o uno stato tutto nuovo, fate parte dei turisti anche voi. Non sempre questo è un male, anzi, il turista è colui che, essendo in vacanza, non ha voglia di limitarsi e si compra un souvenir in più perché “tanto non ci tornerò certo domani”, il viaggiatore è colui che cammina col naso all’insù incurante di ciò che gli accade attorno, l’esploratore è colui che si meraviglia di fronte ad oggetti e case, palazzi e libri, persone e negozi. Non esagerate con l’idea di non essere troppo turisti, il bello del viaggio è la scoperta e l’ammirazione, anche delle cose più scontate, non sia mai che vi perdiate delle esperienze solo perché le trovate “troppo scontate”. Ricordate che, spesso, se un luogo ha la nomea di essere molto affollato e super visitato, forse un motivo c’è.

Non vergognatevi di fare lunghe code, piuttosto comprate il biglietto online e vedrete che sarà tutto più veloce, non siate timidi e fermatevi a fare tante foto anche alle cose più scontate, non si sa mai, forse prima o poi mostrerete quella foto a qualcuno di importante.  Siate turisti 🙂

Lista dei desideri

Se ci seguite ormai conoscete la nostra filosofia: viaggiare aiuta a crescere, a conoscere, a non dare mai nulla per scontato ed insegna ad apprezzare ogni piccolo scorcio di paesaggio. Le grandi città ci fanno immergere in giungle metropolitane che raccontano storie, i luoghi incontaminati fanno sì che il contatto con la natura sia sempre presente e vivo, nonostante ad oggi sia parecchio ostacolato. A questo proposito, abbiamo deciso di raccontarvi quelli che sono i nostri sogni, ancora una volta ci piacerebbe che condividiate con noi le vostre esperienze e, perché no, qualche consiglio. Oggi vi parleremo delle nostre prossime mete di viaggio, o meglio, di quelle che desideriamo senza dubbio visitare nel prossimo futuro!

Perù: questa è certa. Abbiamo prenotato voli aerei ed alloggi, escursioni e biglietti del treno. Partiremo il 29 luglio per tornare in Italia il 17 agosto. Non vediamo l’ora di atterrare a Lima, città che nel tempo ha riscosso il primato di capitale gastronomica senza eguali. Dopo la città, arriveremo sulle Ande e qui ci sarà moltissimo da apprezzare. E’ la prima vacanza in periodo estivo che svolgeremo quasi per intero sulle montagne. Siamo super curiosi e fremiamo dalla voglia di raccontarvi tutto!

Foto dal Web

New York: ci piacerebbe da morire riuscire a visitare questa città nel prossimo inverno, abbiamo in programma di viaggiare nel periodo pre natalizio, quando la città regala il suo meglio. L’America esercita su di noi un fascino incommensurabile, insomma, la adoriamo! Il battesimo è avvenuto l’estate del 2018, quando abbiamo intrapreso un on the road sulla West Coast. Da quel momento ci siamo promessi che, non appena possibile, ci saremmo tornati!

06_Alternative-Central-Park-6
Foto dal Web

Gerusalemme: ecco a voi una delle città che dicono essere una scoperta! Ce ne hanno parlato benissimo ed, in effetti, siamo rimasti molto incuriositi. E’ una di quelle mete giovani, non molto  battute, prese in considerazione dai viaggiatori solo negli ultimi anni. Dai racconti abbiamo evinto la spiritualità che si respira qui, non importa che siate credenti o meno, sembra che Gerusalemme faccia bene al cuore di tutti.

16903526_1373546536041870_5439043985569357948_o
Foto dal Web

Australia: in questo caso si parla più di un sogno, che di un pronostico imminente. Visitare l’Australia è da sempre uno dei nostri sogni, ma ci vuole tanto tempo, non si può pensare di andare letteralmente dall’altra parte del mondo e rimanere sul posto due settimane. Riteniamo giusto dedicare a questo viaggi almeno un mese, ed è per questo che aspetteremo il momento giusto per approdare nella terra dei canguri. Inoltre non è un paese economico, né facile in cui viaggiare. Ci sono moltissime zone desertiche e le distanze sono davvero ampie. Questo è un viaggio da organizzare per filo e per segno, lasciando a casa l’improvvisazione.

San Pietroburgo: in Russia non ci siamo mai stati, eppure siamo sempre stati affascinati dallo sfarzo di questo paese. Ci hanno parlato molto bene di questa città, c’è tantissimo da visitare: il Museo Ermitage, la Chiesa sul Sangue Versato, il Palazzo d’Inverno e molto altro. Dall’Italia si raggiunge San Pietroburgo in circa tre ore e mezza, il che rende questa meta accessibile anche quando si hanno quattro o cinque giorni a disposizione.

Cina: vi starete sicuramente chiedendo “ma avete presente quanto è grande la Cina, non pensate certo di visitarla tutta in una volta!” No, avete ragione, la Cina è un paese effettivamente immenso, dove potete visitare città modernissime e villaggi ancora legati alle antiche tradizioni. L’idea è quella di partire da Pechino, visitando la Grande Muraglia e la città proibita, per poi addentrarsi nell’entroterra dove vorremmo visitare templi e paesaggi ineguagliabili.

Questi sono i luoghi che occupano un piccolo spazio nella nostra mente e che abbiamo intenzione di visitare nei prossimi anni, voi che destinazioni vorreste esplorare?

 

Animali in aereo: tutte le informazioni utili per viaggiare con i nostri migliori amici

Essere amante degli animali, ma anche dei viaggi non è per niente difficile. Anzi! Spesso e volentieri, chi ama viaggiare, visita riserve naturali, parchi nazionali e via dicendo proprio per avvistare qualche animale e farci amicizia. Per questo motivo, però, è bene ricordare che prima delle vacanze a nessuno dovrebbe mai passare per l’anticamera del cervello di abbandonare il proprio cane, gatto od animale da compagnia solo per volare dall’altra parte del mondo. A questo proposito, le soluzioni sono due:

  • decidere di lasciare il proprio animale con un famigliare, un amico fidato oppure un pet sitter con referenze: non sempre i posti che vorremmo visitare sono adatti ai nostri animali. Non impuntatevi, portarli con voi, a volte, potrebbe solo essere un male, partendo dal volo aereo che non è certo l’esperienza migliore per un cane o un gatto.
  • decidere di viaggiare con il proprio animale: se ritenete che la vostra meta possa essere adatta al vostro animale domestico, basterà informarvi a riguardo sul sito della compagnia aerea con la quale volerete. In generale, possiamo dirvi che gli animali devono viaggiare in un trasportino con fondo impermeabile, questo per evitare morsi o vari altri imprevisti. In base alle dimensioni del vostro animale, esso potrà volare con voi in cabina, oppure in stiva. Nel secondo caso, mettetevi d’accordo con gli assistenti in modo tale che al vostro amico non manchino mai acqua e cibo.

 

Alcune compagnie potrebbero applicare dei costi aggiuntivi per il trasporto di animali domestici, provate a contattare i numeri utili e scoprire cosa vi aspetta. Tenete presente che, non sempre, gli animali possono entrare da tutte le parti, in tutti i ristoranti, spiagge o locali; di conseguenza vi consigliamo di ponderare bene riguardo la vostra decisione, evitando in questo modo di rovinarvi la vacanza o lasciare il vostro animale in camera d’albergo da solo per troppo tempo. Ricordate di informare sempre le strutture nelle quali alloggerete della presenza del vostro animale, consultate google maps e controllate che ci siano zone verdi dove farli svagare e correre.

 

Paura di volare: come si affronta?

8d1d554d-066b-40b2-8578-d26a7d2fd7a3
Nei pressi di Muir Woods, Contea di Marin

Essere nel 2019 non significa necessariamente non aver paura di nulla, spesso si sentono persone dire “l’aereo è il mezzo più sicuro di tutti”, oppure, di contro “se fossimo fatti per volare, avremmo le ali”. Ok, l’ideale è trovare un compromesso.

La fobia è irrazionale, quindi di certo non aiuta dire ad un individuo che ha paura di volare “tranquillizzati, non succede niente!”, bisogna agire per gradi, ed oggi ci proveremo insieme.

  • comprensione: la prima cosa da fare per levarvi di dosso un po’ di paura è capire cosa effettivamente stia succedendo a bordo dell’aeromobile. E’ necessario capire che la fase di decollo e quella di atterraggio, spesso le più brusche e paurose, emettono suoni che sono perfettamente normali. Pensate alla “fatica” che deve fare un aereo per alzarsi in volo con il suo peso, quello delle persone a bordo e dei bagagli, credete davvero che posso librarsi come un moscerino? Pensate poi al fatto che i motori, essendo montati su un veicolo di grossissime dimensioni rispetto alla vostra auto o moto, emetteranno rombi perfettamente normali, relazionateli con quelli del veicolo che avete a casa e, senza dubbio, inizierete a vedere la questione in modo diverso.

 

  • turbolenze: le turbolenze sono, sostanzialmente, vuoti d’aria. Ovviamente, e questo accade a tutti, danno fastidio; detto ciò, è necessario aver chiaro il fatto che esse non sono pericolose, ma anzi, del tutto normali. Un aeromobile che si alza in volo subisce necessariamente dei vuoti d’aria a causa della diversa densità e pressione dell’aria che lo circonda. Durante il volo, non appena sentirete arrivare una turbolenza, sedetevi ed allacciate le cinture di sicurezza, chiudete gli occhi e provate a rilassarvi. La sensazione non sarà certo delle migliori, ma l’abitudine vi aiuterà. Provate a superare la vostra paura facendo i conti con essa: più volerete e più vi abituerete a quest’idea, inutile dirvi che non proverete mai più alcun fastidio, quando subiamo un vuoto d’aria facciamo i conti con una sensazione innaturale, ma la ripetizione è la via per avvertirla sempre meno. Se non avete mai volato, evitate voli di dieci o dodici ore, iniziate con voli europei, da tre o quattro ore, e pian piano aumentate le distanze.

 

  • intrattenimento: i voli aerei possono essere noiosi, soprattutto se lunghi più di quattro o cinque ore. Il consiglio è quello di armarvi prima di tutto il necessario per trascorrere un volo piacevole. Scaricate la vostra musica preferita, portatevi da leggere, magari una guida turistica del posto che siete in procinto di visitare, acquistate qualche snack in aeroporto o accettate di buon grado gli spuntini che vi verranno serviti a bordo. Parlate coi vostri compagni di viaggio, fate qualche “passeggiata” nel corridoio dell’aereo per sgranchirvi le gambe ed appena avvertite un po’ di stanchezza, armatevi di mascherina e provate ad addormentarvi. Vedrete, il vostro volo, seppur lungo, sarà più tranquillo e meno noioso.

 

  • posto a sedere: spesso, come abbiamo detto poco fa, non si è esattamente a proprio agio in aereo: turbolenze, rumori e boati vari potrebbero crearvi un po’ di fastidio. Un consiglio che possiamo darvi è quello di scegliere i posti a sedere, cosa che avrete la possibilità di fare al momento della prenotazione. Evitate la parte posteriore dell’aereo e preferite quella anteriore, qui sentirete meno rumori e meno turbolenze.