Assicurazione sanitaria per viaggiare

Questo documento non è obbligatorio, ma è fortemente consigliato se decidete di intraprendere un viaggio in un paese straniero oltreoceano, a maggior ragione negli States dove l’assistenza sanitaria non è gratuita. Gli Stati Uniti non sono un paese a rischio epidemie o strane malattie, fatto sta che se prendete una brutta storta ed avete bisogno di una steccatura potreste ritrovarvi a pagare molto denaro quando avreste potuto stipulare un’assicurazione con pochi euro. I costi non sono eccessivi, è possibile acquistare un’assicurazione che copre cure di migliaia di dollari anche con cifre intorno ai 40 o 50 euro, quindi risparmiate su una cena prima di partire e viaggerete tranquilli per tutta la durata del vostro viaggio. Eventualmente, se già in Italia siete coperti da un’assicurazione sanitaria, potete fare un’estensione per il periodo in cui sarete via, allacciandola all’assicurazione già in essere. Noi abbiamo stipulato un’assicurazione con la compagnia COVERWISE che ci è costata solo 37€ ed aveva una validità di circa due settimane, dal 20 luglio al 6 di agosto.

Rispondi