Guida con il cambio automatico

Il segreto è trovare la distanza giusta tra sedile e pedali perché il freno del cambio automatico è molto più sensibile rispetto a quello delle macchine con cambio manuale. In pratica vi troverete solo due pedali, non più tre. Uno è l’acceleratore e l’altro è il freno, manca la frizione. Sul cambio invece non troverete più i numeri delle rispettive marce, ma delle lettere. P, R, N, D che corrispondono rispettivamente a Parking, Retro, Neutral e Drive.

La modalità Parking (parcheggio) dev’essere inserita quando la macchina è ferma ed attiva quello che sarebbe il freno a mano, in modo tale che la macchina non si possa più muovere fino a nuovo ordine. La Retro viene inserita, intuitivamente, quando si va in retromarcia. La modalità N invece è il corrispondente del nostro cambio in folle, mentre Drive è la modalità che deve rimanere inserita quando si guida. Se fate parte degli appassionati del cambio manuale, sappiate che in America, le macchine con questo tipo di meccanismo sono ormai poche, si guida per la maggior parte delle volte con l’automatico. Se doveste prendere in considerazione l’opzione di noleggiare una macchina, sicuramente troverete alcune auto dotate di cambio manuale, tenetevi pronti però a spendere qualcosa di più, perché ce ne sono veramente poche. Se invece non ne trovate, provate a fare un po’ di pratica prima di partire, chiedete ad un amico che possiede una macchina con cambio automatico di farvi fare qualche guida, giusto per abituarvi un po’.

7 pensieri riguardo “Guida con il cambio automatico

    1. Buongiorno 🙂 sì alla fine è questione di abitudine, dipende molto da come si impara a guidare. In ogni caso, ci si abitua all’occorrenza 🚗

  1. Se non ricordo male in Italia per avere la macchina col cambio automatico bisogna ordinarla E comunque è più cara…
    Le istruzioni che hai dato sono perfettamente chiare e dunque… partenza!

    💃💃💃OLÈ

Rispondi