6 giorno > Amalfi, il Duomo e la Spiaggia degli Artisti

817b0202-ebef-4953-9778-f3521d7c90a2Siamo un po’ nostalgici oggi, è l’ultimo giorno e domani si parte, ma oggi ci aspetta la spettacolare Amalfi. Dopo una ricca colazione partiamo e percorriamo la stessa strada del giorno prima. Consiglio spassionato: non andate ad Amalfi in macchina. Noi non ne avevamo idea ma Amalfi è super trafficata ed il parcheggio è difficilissimo da trovare, inoltre la strada ad un certo punto diventa parecchio trafficata e vi toccherà andare a passo d’uomo per venti minuti buoni prima di giungere a destinazione. 30391223-1760-476c-885c-cefb2928d16f

Noi siamo arrivati intorno a mezzogiorno e la situazione era davvero critica sia a livello di parcheggio che di traffico. Chiediamo al vigile dove fosse possibile parcheggiare e ci consiglia di procedere in avanti, lasciandoci alle spalle Amalfi e cercando di parcheggiare ai lati della strada. Dopo un’altra ventina di minuti riusciamo a trovare un parcheggio decente e ci fermiamo, prendiamo asciugamani e borse e scendiamo verso la città. Nel corso della nostra passeggiata la nostra curiosità è stata attirata da un cartello con la scritta “Lido degli artisti” dopo la quale c’è un piccola rientranza ed un ragazzo che ci invita a testare la relativa spiaggia. Accettiamo e scendiamo fin giù, la scalinata è molto ripida, ma di una bellezza incredibile e non appena arriviamo alla spiaggia vera e propria ci rendiamo conto che n’è valsa la pena. Senza pensarci due volte affittiamo i due consueti lettini e l’ombrellone per un prezzo pressoché simile a quello del giorno prima e ci sdraiamo.

L’atmosfera è raccolta, a differenza della spiaggia di Maiori, qui siamo un po’ più larghi ed anche il mare ci pare essere più blu. Trascorriamo qui tutta la giornata tra bagni, sole e brevi dormite rilassanti e ci godiamo il mare al tramonto. L’unico neo di questa spiaggia è il fatto che dopo una giornata di vero e proprio relax dovrete sorbirvi la lunga salita per ritornare sulla strada. A questo punto, una volta lasciato il lido, facciamo una mossa azzardata: Amalfi dista un po’ di chilometri, prendiamo la macchina e proviamo a scendere in centro. Per fortuna, a quest’ora troviamo parcheggio e riusciamo a posizionarci proprio a pochi passi dal Duomo. Anche qui la cifra non è bassissima, si tratta di circa 4€ all’ora, ma non avremmo potuto fare diversamente. Lasciamo l’auto ed entriamo in città, sulla destra c’è il famoso Duomo di Amalfi che vi troverete a fissare per parecchi minuti. La struttura è imponente e sarete senza dubbio stregati dalla magia di questo posto. La sera, grazie al colore dorato, sembra quasi che brilli e non potrete fare a meno di salire fin su e fare qualche foto dall’alto.711ecb09-6cbd-49b4-aeaf-e2682a8aafb4

Da qui inizia la nostra visita ad Amalfi, il centro è costellato di negozi e botteghe dal sapore antico, tanta gente, tanti scorci meravigliosi, tanti ristoranti. Decidiamo di cenare proprio affianco al Duomo, purtroppo dentro perché fuori non c’è più posto. Dopo cena ci incuriosisce un negozio di liquori molto carino, entriamo subito ed usciamo con una bottiglia di limoncello ed un’altra di crema al pistacchio, non preoccupandoci minimamente del fatto che nel bagaglio a mano non avremmo potuto portare nulla di tutto ciò. Fortunatamente domani, il giorno della partenza, la gentile proprietaria del nostro b&b si offrirà di spedire a nostre spese il pacco con i nostri acquisti. La serata volge al termine e mentre torniamo verso la macchina ci lasciamo alle spalle l’antica Repubblica Marinara. 6396389b-3369-4bbd-95e1-1012aeacfd7d

2 pensieri riguardo “6 giorno > Amalfi, il Duomo e la Spiaggia degli Artisti

Rispondi