7 giorno > Lo splendido Monastero di Santa Catalina

Questa è la prima mattina che ci svegliamo ad Arequipa ed è davvero fantastico! Il nostro hotel, di cui vi parleremo nei prossimi articoli, propone una buonissima colazione con vista verso il vulcano Misti, la terrazza è davvero graziosa ed il primo pasto della giornata ci da tanta energia per affrontare le nostre prossime visite. Oggi intendiamo visitare il Monastero di Santa Catalina ed il Museo Santuarios Andino.  Dopo colazione, che facciamo verso le 9 e mezza, torniamo in camera a prendere le ultime cose e ci dirigiamo a piedi verso il Monastero di Santa Catalina. Se passate per Arequipa, non potete assolutamente perdervi questo luogo senza eguali, si tratta del convento più grande del mondo ed è un tripudio di colori, piante, chiostri, stanze particolari e chi più ne ha più ne metta. Nel giro di pochi minuti a piedi giungiamo a destinazione e ci mettiamo in coda.

412746e8-fd03-482f-8843-773dd862f059
Monastero di Santa Catalina

Fortunatamente la fila è abbastanza scorrevole, il biglietto viene 35 Soles ed all’entrata vi daranno una cartina di tutto il complesso architettonico: è questo il punto in cui vi renderete conto che state per esplorare una città dentro alla città. Esistono due modi per esplorare il Monastero: potete gironzolare in autonomia, perdendovi tra i tortuosi sentieri, le splendide camere, i piccoli santuari e via dicendo, oppure farvi accompagnare da una guida che troverete all’inizio del percorso. Noi abbiamo scelto la prima modalità, avevamo letto parecchio riguardo questo posto, inoltre ci piace la libertà e tutto ciò che ne consegue. Le guide, in ogni caso, ci hanno detto essere assolutamente valide ed informate, parlano italiano, inglese, francese e spagnolo e costano 20 Soles. La visita guidata dura un’ora, dopodiché andrete avanti da soli.

Non perdetevi nemmeno un scorcio del Monastero di Santa Catalina, si tratta di più di 20.000 metri quadrati, ma prendetevi il vostro tempo ed esplorate tutto senza fretta. Le pareti esterne sono colorate di rosso e blu, questo rende il luogo estremamente fotografabile, i vostri ricordi saranno fantastici. All’interno del complesso c’è anche uno snack bar, dove gustare qualche empanadas o una fetta di torta, si trova quasi alla fine del percorso. Noi ci abbiamo messo un bel po’ a vederlo tutto: considerate che siamo arrivati verso le 11.00 e siamo andati via intorno alle 16.30!

Rispondi