Consigli per l’estate 2020: come viaggiare dopo l’emergenza Covid

Buongiorno a tutti, non vogliamo mentirvi, anche noi non vediamo l’ora di fare qualche viaggio qua e là, sia attraversando la nostra penisola che volando in Europa, non escludendo del tutto la possibilità di un viaggio oltreoceano, ammesso che sarà concesso (la destinazione la teniamo segreta e ve la sveleremo non appena sarà tutto pronto).

Oggi, però, vogliamo concentrarci sull’Italia, un paese agognato da tutti gli stranieri, dove le vacanze sono all’insegna dell’arte, del buon cibo, delle spiagge e dei laghi, senza dimenticarci montagne e colline, un fiore all’occhiello del nostro paese. Nonostante queste belle parole, il problema sorge spontaneo e perentorio: “come non rischiare di ammalarsi?”, “come evitare assembramenti?”, “come godersi una bella cena senza sentirsi, per così dire, in trappola?”

A questo proposito, abbiamo deciso di darvi qualche consiglio. In questo articolo non parleremo ancora di luoghi, regioni o mete, ma di piccoli accorgimenti da mettere in atto per evitare problemi. Stiamo preparando per voi una serie di articoli più precisi dai quali prendere spunto per i vostri week end fuori porta o per le prossime settimane di ferie, quindi rimanete con noi anche nei prossimi giorni.

Vacanze al mare: per molti anni il mare è stato meta delle nostre estati. La sabbia, il sole che scotta, i bagni infiniti ed i tramonti mozzafiato ci hanno fatto compagnia per lungo tempo, poi abbiamo deciso di dedicarci ad altro, abbiamo cambiato le nostre abitudini e ci siamo concentrati su luoghi diversi. Francamente, questa scelta ci ha permesso di visitare luoghi meravigliosi, ma il mare, a volte, ci manca. Vogliamo essere sinceri con voi. Nonostante l’idea di andare in spiaggia ci chiami costantemente, ciò che ci aspetta, al contrario, non ci ispira per nulla. Non c’è ancora nulla di certo, ma si è parlato di barriere in plexiglass (cosa che ci auguriamo non verrà realizzata), di distanze da mantenere anche in acqua, di impossibilità di sedersi ai bar dei lidi balneari. Diciamo che il futuro non sembra essere particolarmente roseo, senza contare i controlli a tappeto che pare verranno messi in atto sulle spiagge. Detto ciò, noi non ci arrendiamo, e nemmeno voi dovreste farlo, soprattutto se non vedevate l’ora di andare al mare. Non è infatti necessario disdire o fasciarsi la testa ancora prima di rompersela, pensate ad una soluzione. Noi abbiamo provato ad immaginare la nostra, che forse, potrebbe andar bene anche voi

Evitate spiagge affollate, non prenotate ombrelloni in stabilimenti super costosi, ma attrezzatevi in autonomia. Preferite spiagge libere, poco frequentate, piccole e nascoste, lasciate perdere le località turistiche, spesso la bellezza vera si trova altrove. Regioni consigliate? Toscana, Liguria, Marche, Calabria e Sardegna.

Vacanze in montagna: se siete amanti della montagna la vostra estate non subirà, a nostro avviso, grandi problematiche. La bellezza della montagna risiede anche nella tranquillità, nella serenità e nella solitudine, quella nostalgia tipica dell’altezza. In Italia esistono meravigliose catene montuose, boschi lussureggianti e sentieri poco battuti. Non abbiate paura, qui gli assembramenti saranno inevitabilmente molto meno probabili, l’aria è buona e se camminate da soli o con il vostro compagno, non avrete nemmeno bisogno della mascherina.

Mascherine, guanti ed igienizzante: sarebbe un sogno potervi dire che da un certo momento in poi non dovremmo più utilizzare questi aggeggi fastidiosi, purtroppo però non possiamo farlo. Certo, non ci dovremo convivere per sempre, ma presumibilmente l’estate sarà caratterizzata dalla loro presenza. Sappiate che, che ci piaccia o no, mascherine, guanti ed igienizzanti servono sia a noi che agli altri, non fate l’errore di lasciarli a casa o fare finta di nulla. Fortunatamente non sarà necessario indossare la mascherina in luoghi quasi disabitati, in campagna o tra i sentieri di montagna, ma preparatevi ad indossarla non appena dovrete sostenere un contatto umano.

Come vi dicevamo poco fa, state con noi nei prossimi articoli, vi parleremo dei più bei posti dove andare in vacanza quest’estate 🙂

3 pensieri riguardo “Consigli per l’estate 2020: come viaggiare dopo l’emergenza Covid

  1. Aspetto i prossimi posts, intanto grazie!! Io vivo in Toscana… 25 km dal mare, ma non sono ancora andata ed è un grande sacrificio per me perché lo adoro. Ma non mi sento ancora “certa” di come gestiranno la situazione. E temo rincari fuori di testa. Dalla montagna sono più distante, ma forse vale la pena smazzarsi il viaggio:meno ressa che al mare. Teoricamente😬

    1. Ognuno comunque ha i suoi tempi, non vogliamo dirvi “prendete ed andate” se non siete sicuri, ci mancherebbe 🙂 sicuramente al mare ci sarà più ressa rispetto a montagna o collina, quindi forse ne vale la pena 🙂

Rispondi