Il Lago di Dobbiaco: un’ottima alternativa al turismo di massa

Lago di Dobbiaco

Buongiorno cari lettori, continueremo a parlarvi delle Dolomiti e di quanto questa catena montuosa offra ai suoi visitatori. Tra le attrazioni, ne abbiamo individuata una che vi lascerà un meraviglioso ricordo dei paesaggi del Trentino Alto Adige: il Lago di Dobbiaco. Questo lago si trova in Val Pusteria, esattamente tra due parchi naturali, quello di Tre Cime e quello di Fanes, potrete quindi già immaginare la natura che lo circonda e la bellezza che lo rende assolutamente all’altezza delle aspettative di ogni viaggiatore. Questo piccolo lago alpino si trova nella località di Dobbiaco e dista solo una ventina di minuti dal più famoso ed inflazionato Lago di Braies, questo lo rende una meta perfetta da esplorare prima, dopo o addirittura al posto del Lago di Braies. Come vi dicevamo nell’articolo precedente, il Lago di Braies merita una visita, nonostante i prezzi un po’ latini e le folle oceaniche che giungono da ogni parte d’Italia. Nonostante ciò, c’è qualcuno che preferisce evitare mete così costose e vivere con più tranquillità le proprie vacanze. E’ proprio qui che entra in gioco il Lago di Dobbiaco.

Lago di Dobbiaco

Pensate che visitarlo potrebbe anche essere assolutamente gratuito, infatti non esiste una tassa d’ingresso e potrete parcheggiare la macchina nella zona circostante senza spendere nemmeno un centesimo. Inoltre, se avete un piccolo budget a disposizione, potrete decidere di pranzare nel ristorante che si trova proprio davanti al lago, non potete sbagliare, è l’unico che c’è. Per di più , anche qui esiste la possibilità di navigare lo specchio d’acqua salendo su dei comodissimi pedalò. A differenza di ciò che accade al Lago di Braies, qui i prezzi sono assolutamente accessibili e non esageratamente alti, si parla di 8€ per prenotare il pedalò per 30 minuti e di 15€ per un’ora.

Lago di Dobbiaco

Credeteci, per vivere appieno ciò che il Lago di Dobbiamo offre, non potete perdervi la navigazione, oltre ad essere divertentissima, potrete fotografare il lago dall’interno e scattare meravigliose foto a cigni, germani e famiglie di anatre. Non abbiate paura di sedervi a mangiare qualcosa, anche in questo caso i prezzi non sono eccessivi, il cibo è nella norma ed il personale che gestisce il ristorante è molto gentile ed educato, pronto a darvi informazioni anche sulla zona circostante. Purtroppo quando abbiamo visitato noi le Dolomiti, il tempo era un po’ incerto e leggermente nuvoloso, ma siamo pronti a consigliarvi questo lago anche a luglio ed agosto, mesi in cui potrete darvi alla tintarella, non si scherza con il sole in montagna, quindi non dimenticatevi crema protettiva ed occhiali da sole!

Rispondi