Guidare in Islanda: consigli

Islanda

Buongiorno lettori, come sapete, abbiamo deciso di visitare l’Islanda in macchina, che è sicuramente il metodo più comodo per non perdersi nulla di questo paese. Sapete anche che i viaggi on the road sono i nostri preferiti ed, anche per questo, scegliamo spesso destinazioni che si prestino molto a questo tipo di viaggio. Anche in questo caso ci teniamo a darvi dei consigli pratici perché il vostro viaggio sia il migliore possibile.

Strade in Islanda

In Islanda si guida molto bene, il posto del guidatore è a sinistra come da noi ed avrete la possibilità di scegliere macchine con cambio automatico o manuale. Le strade sono perlopiù asfaltate e la segnaletica, sia orizzontale che verticale, è ben chiara ed intuitiva. Nonostante ciò, capita di trovare strade leggermente dissestate, più ci si allontana dai grandi centri abituati, più potreste incorrere in quest’inconveniente. Fortunatamente nessuna di queste strade è particolarmente pericolosa, l’unico consiglio che vi diamo è quello di stipulare un’assicurazione che vi copra da eventuali danni alla carrozzeria ed alle gomme. Lungo queste strade, infatti, spesso troverete piccoli sassi che sbatteranno sulla vostra macchina ad ogni giro di ruota, l’unica soluzione è moderare un po’ la velocità!

Strade a pagamento

Fortunatamente, nonostante il costo della vita sia, in generale, molto alto, gli islandesi ci hanno fatto un regalo per quanto riguarda strade e benzina. Le strade sono tutte gratuite, non troverete quindi caselli o pedaggi da pagare, eccetto una sola toll-road, la “toll vegur”, che vi servirà per arrivare nella Penisola di Snaefellsness. La tassa da pagare è di 1000 ISK, circa 8€, dopodiché si prosegue tranquillamente sulla strada panoramica.

Islanda

Requisiti e documenti

In Islanda vi basterà avere una patente italiana da almeno un anno per guidare un’auto senza problemi. Tutte le patenti europee, ma anche quelle emesse da USA e Canada solo valide, in particolare, dovrebbe bastare che la vostra patente sia emessa in caratteri latini. Noi, per sicurezza, abbiamo sempre avuto con noi patente, assicurazione stipulata con la compagnia, contratto di noleggio e passaporto. In Islanda potrete guidare un’utilitaria dai 20 anni in poi ed un 4×4 dai 23, attenzione però a questo dettaglio perché potrebbe cambiare da compagnia a compagnia.

La Ring Road e le F Road

La Ring Road sarà la protagonista indiscussa del vostro viaggio on the road in Islanda, è una strada veramente meravigliosa e percorrerla vi farà vivere grandissime emozioni. Questa è la principale strada islandese ed è percorribile con tutte le auto, diverso è per le F Road, che sono invece percorribili solo ed esclusivamente con le auto 4×4. Fate molta attenzione a questo aspetto, nessuno vi vieterà di entrare nelle F Road anche con auto normali, sappiate però che nel momento in cui vi accadrà qualcosa sulle F Road, l’assistenza non sarà in alcun modo responsabile e l’assicurazione sarà assolutamente nulla, dovrete quindi sborsare un bel po’ di quattrini.

Condizioni climatiche

In Islanda il clima è abbastanza estremo, di conseguenza guidare in questo paese senza prestare attenzione potrebbe rivelarsi molto pericoloso. Il nostro viaggio, sotto questo punto di vista, è stato un po’ insolito: a parte la prima settimana, caratterizzata da pioggia e vento, le restanti due settimane sono state soleggiate e molto vivibili. Detto ciò, seguendo le regole ed evitando di prendere l’iniziativa, il vostro viaggio sarà assolutamente al sicuro. Durante i mesi invernali, quando le strade sono ghiacciate e magari bagnate, non esagerate con la velocità e cercate di frenare per tempo. I mesi estivi, invece, caratterizzati talvolta da cieli tersi e lussureggiante vegetazione, nascondono altre insidie. Una delle maggiori è rappresentata dalle strade sterrate o secondarie, dove vi consigliamo di non addentrarvi a patto che non abbiate un 4×4 capace di farvi uscire indenni da spiacevoli situazioni. A noi è capitato di impantanarci e ci è servita un’anima buona che, con l’aiuto di un trattore, ci ha letteralmente tirato fuori dal fango!!

Islanda

5 pensieri riguardo “Guidare in Islanda: consigli

Rispondi