Dove dormire a New York: The Maritime Hotel

Vista dal Maritime Hotel

Buongiorno lettori, come sapete, durante le vacanze natalizie siamo stati a New York ed oggi inizieremo a parlarvi di dove dormire nella Grande Mela.

Ormai le feste hanno lasciato il posto al nuovo anno e, con esso, alla programmazione di nuovi viaggi. Sappiamo bene che la situazione attuale non è delle migliori, ma sognare non costa nulla e, soprattutto, ricordiamoci che nulla è per sempre. Il momento di tornare a viaggiare in tranquillità tornerà e sarà più bello che mai.

Per il nostro viaggio a New York, abbiamo deciso di dedicare un tempo ragionevole a vari quartieri della città, tentando di viverli con calma e di esplorarli per bene. Il nostro viaggio è partito dal quartiere Chelsea e come alloggio, abbiamo scelto il Maritime Hotel.

La zona

Chelsea è un quartiere particolare, molto interessante e gremito di attrazioni che, non sempre, vengono visitate. Purtroppo, come è normale che sia, i pochi giorni che si dedicano a New York sono spesso caratterizzati dalle classiche attrazioni come l’Empire State Building o il Top of the Rock, senza dare una possibilità ai quartieri circostanti.

Chelsea

Questa zona, invece, merita moltissimo. La vita qui scorre più tranquilla, meno caotica e, indubbiamente, meno frenetica. Nonostante ciò, in una manciata di minuti in metropolitana, sarete ricondotti nei luoghi più iconici.

Le attrazioni principali della zona sono il Chelsea Market, la High Line e l’osservatorio The Edge, senza contare il meraviglioso Meatpacking District ed il Madison Square Garden.

Ma in questa bellissima cornice di New York, dove si può dormire?

The Maritime Hotel

Come vi abbiamo anticipato, la nostra scelta è ricaduta sul Maritime Hotel. Ci troviamo nel cuore di Chelsea, pensate che dalle finestre vedrete il Chelsea Market, che si trova proprio a due passi dalla struttura.

Come si evince facilmente dal nome, il fil rouge che caratterizza il Maritime è il mare. Preparatevi a fare ingresso in una barca cittadina. Le camere sono ampie e molto comode. Non sappiamo se ne siete al corrente, ma NYC è famosa per i suoi appartamenti minuscoli. In questo caso, invece, avrete tutto lo spazio per rilassarvi dopo una lunga giornata in città.

The Maritime Hotel

Il legno è il vero protagonista, elegante e confortevole, lo troverete da tutte le parti, dalla lobby alle stanze. Una particolarità molto divertente è scelta di sostituire le classiche finestre con dei grandi oblò da cui ammirare la città ed i suoi grattacieli famosi in tutto il mondo.

Il Maritime, inoltre, offre tanti piccoli optional nelle proprie stanze. A partire dal mini bar, molto fornito, fino ad arrivare ad un piccolo dentifricio da viaggio all’interno del toilet kit. Avrete a disposizione addirittura un adattatore per mettere in carica i vostri dispositivi. Abbiamo apprezzato moltissimo anche la doccia, particolarmente rilassante, estremamente importante per potersi godere in tranquillità le serate dopo le lunghe camminate in città.

Toilet Kit, The Maritime Hotel

Uno degli aspetti più importanti per noi, è indubbiamente la colazione.

Lo sapete benissimo. Amiamo la colazione in hotel, tant’è che nella maggior parte dei nostri viaggi, scegliamo sempre strutture dove il primo pasto della giornata non manca. Anche il Maritime, non è stato da meno. Ogni mattina, nella lobby, troverete la zona colazione che vi aiuterà ad iniziar bene la giornata. Avrete a disposizione tè, caffè, acqua, yogurt, croissant, torte e via dicendo. La colazione è davvero costosa in città, presumibilmente, spenderete almeno 10 dollari per un cappuccino e qualcosa da mangiare che lo accompagni. Avere la possibilità di gustarla in struttura, influirà positivamente sul vostro budget giornaliero.

Colazione, The Maritime Hotel

Bene amici, avrete capito che abbiamo considerato il Maritime uno dei posti migliori dove dormire a New York, ma non perdetevi i prossimi aggiornamenti!

3 pensieri su “Dove dormire a New York: The Maritime Hotel

  1. Pingback: Dove dormire a New York: The Marlton Hotel - Terracqueo

Rispondi