Nara: la città dei cervi

Buongiorno lettori, oggi vorremmo parlarvi di una delle tappe imperdibili quando si organizza un viaggio in Giappone: Nara con i suoi cervi.

Nara: la città dei cervi
cervo

Ci teniamo a ricordarvi che, Nara, è raggiungibile anche in giornata da Osaka o da Kyoto in meno di un’ora. Per questo motivo, se il tempo a vostra disposizione è poco, non sarà un problema visitarla nel corso di una di queste due tappe.

Se, però, ne avete il tempo, noi vi consigliamo di dormire qui una o due notti.

A questo proposito, vi consigliamo una casa tradizionale giapponese splendida dove sicuramente vi troverete benissimo.

In qualunque modo decidiate di passare per Nara, però, siamo certi che vi piacerà e che resterete piacevolmente colpiti da lei e dai suoi bellissimi cervi. Già, perché l’attrazione principale di Nara sono indubbiamente i cervi che, liberi, passeggiano nel parco cittadino ed ogni giorno rendono realtà il sogno di molti turisti.

Come far visita ai cervi di Nara e come farlo con rispetto?

Le attività che comprendono la presenza di animali sono tra quelle che preferiamo, ma sono anche quelle che necessitano più raccomandazioni. A Nara, così come in altri luoghi dove si ha a che fare con gli animali, ci sono delle regole che è giusto rispettare.

Tenete a mente che non dovrete recarvi in posti dimenticati da Dio per avvistare i cervi.

Nara: la città dei cervi
cervo dolcissimo

Il parco cittadino ne è gremito e l’accesso è libero, questo significa che, potenzialmente, chiunque potrebbe far loro visita. E’ molto importante, però, ricordare che i cervi di Nara sono esseri viventi e meritano rispetto.

I cervi, in generale, sono animali timidi. Certo, a Nara sono abituati ad avere a che fare con le persone, ma rimangono comunque abbastanza schivi.

Il consiglio, quindi, è di non avvicinarsi troppo e di non farlo con movimenti bruschi.

In primo luogo perché li fareste scappare, in secondo luogo perché, ovviamente, li spaventerete e rischierete di farvi male. Un cervo spaventato può diventare anche un cervo pericoloso. Ricordate che molti di loro sono dotati di corna abbastanza grandi da potervi far male, anche accidentalmente.

Un altro consiglio è di evitare di dar loro da mangiare qualunque altra cosa che non siano i “biscottini ufficiali”.

In prossimità del parco, infatti, sorgono dei piccoli banchetti dove acquistare dei biscottini da dare ai cervi, il costo è di circa 300 yen. Comprarli vi darà la possibilità di avvicinarvi a loro maggiormente perché saranno attirati dal cibo.

La regola, però, è di non dar loro nient’altro, perché potrebbe essere pericoloso.

I cervi a Nara sono sacri, quindi è bene rispettare loro e gli abitanti della città. Sempre su questa lunghezza d’onda, è consigliato dividere i vostri biscotti tra più cervi, cercate di darne un po’ a tutti quelli che avete vicino per non rischiare di dar troppo da mangiare ad uno di loro.

In ultimo, avvicinatevi e accarezzateli solo se vi rendete conto di essere al sicuro e sentite che il cervo in questione è “favorevole”. Non inseguiteli con foga, ma aspettate che si siedano ed avvicinatevi lentamente.

Bene amici, speriamo di avervi aiutato a programmare la vostra visita a Nara, fateci sapere!

Rispondi