Dove dormire a Swakopmund: The Delight Swakopmund

Buongiorno lettori, oggi la nostra attenzione si focalizzerà sulla città di Swakopmund. Ci troviamo sulla costa atlantica della Namibia, circondati dal deserto del Namib. Abbiamo deciso di fare tappa qui per due motivazioni: da Swakopmund vengono organizzate escursioni per vedere pellicani e leoni marini, inoltre, qui vicino di trova Sandwich Harbour, una delle attrazioni più interessanti della Namibia, di cui vi parleremo a tempo debito.

The Delight Swakopmund

Siamo arrivati in città nel tardo pomeriggio e ci siamo diretti subito verso il nostro hotel, The Delight Swakopmund. Questo alloggio è un’esplosione di colori, che contrasta con il grigiore della città. La presenza dell’oceano e delle correnti rendono Swakopmund parecchio nebbiosa, ed entrare in un hotel così, ci ha dato la carica per iniziare ad esplorare la città.

Abbiamo velocemente fatto il check-in e ci è stata assegnata la camera che ci avrebbe ospitato per le due notti successive. La stanza è molto spaziosa, anch’essa coloratissima e molto divertente, la doccia è fantastica, comodissima e capace di regalare bei momenti di relax. Al Delight viene servita la colazione ogni mattina e dobbiamo dire che è stata una delle migliori colazioni dei nostri viaggi. Crepes, waffles, cereali, latte, tè e caffè in un ambiente ridente e gioioso.

Una nota importante è la presenza del parcheggio interno alla struttura. Insieme alla chiave della vostra camera, al momento del check-in, vi verrà consegnato un telecomando per aprire la porta del parcheggio privato. Avere il proprio telecomando equivale ad avere la totale libertà riguardo i propri orari, senza sentirsi in difetto se si arriva tardi o presto.

Un’altra zona dell’hotel che abbiamo apprezzato particolarmente è stata la hall, molto intima e rilassante, corredata da un bel camino ed un bancone da bar dove gustare una bibita al ritorno dalle vostre escursioni. Il Delight, purtroppo, non serve la cena, ma c’è comunque la possibilità di richiedere qualche snack. Nonostante ciò, tutt’attorno all’alloggio, ci sono tantissimi ristoranti dove cenare con hamburger e patatine, o qualcosa di più elaborato, basterà chiedere in reception, sapranno consigliarvi a dovere!

Dove dormire ad Aus: Eagle’s Nest

Buongiorno lettori, come ormai avrete capito, il nostro viaggio in Namibia è stato all’insegno dei luoghi più belli che questo paese ha da offrire, abbiamo guidato per lunghe ore su strade sterrate, ci siamo fermati ovunque, assaporando ogni aspetto di questo lungo viaggio.

Eagle’s Nest

Proprio per questo motivo, visto il ritmo sostenuto e le tante tappe, ogni tanto, ci siamo concessi qualche alloggio più comodo, in modo di vivere appieno la nostra esperienza, non rinunciando a nulla. Oggi vi parliamo dell’Eagle’s Nest, un altro alloggio di Klein-Aus Vista, un posto speciale, che non potremmo far altro che consigliarvi vivamente. La strutta principale, è quella del Desert Horse Inn, di cui vi abbiamo parlato nell’articolo precedente.

Questa volta, però, la vostra camera non si troverà a due minuti dalla reception, ma a ben sette chilometri, viaggerete per circa un quarto d’ora in macchina, attraversando un paesaggio che ha dell’incredibile. Potete crederci se vi diciamo che il tragitto per arrivare alla vostra camera fa parte dell’esperienza stessa, la vista è a perdita d’occhio, i panorami che si susseguono sono indescrivibili e la sensazione che si prova è di piena libertà e serenità.

Eagle’s Nest

Noi siamo arrivati all’Eagle’s Nest in un giorno molto ventoso e, secondo il gestore della struttura, anche uno dei più freddi dell’anno. Il vento ha reso il tragitto emozionante, vedevamo le folate di vento muoversi grazie alla sabbia che trasportavano e non abbiamo pensato nemmeno per un secondo di tornare indietro. Conclusa la strada che vi porterà alla vostra camera, vedrete una bellissima casupola in pietra, compresa di terrazzino con sedie e tavolo.

Solcata la porta d’ingresso, vi troverete davanti ad un appartamento indipendente e molto spazioso. All’interno troverete una cucina abitabile, le stoviglie, la macchina del caffè, la zona letto ed un bagno. Una delle pareti della camera, nel nostro caso quella dietro il letto, è costituita da un grande masso roccioso, sul quale si può addirittura salire ed ammirare la camera da sopra.

In questo caso, nonostante avessimo la possibilità di cenare a ristorante, abbiamo preferito mangiare qualcosa in camera. La scelta è stata azzeccatissima, siamo stati comodi e rilassati davanti al camino. Dopo qualche ora di tepore, abbiamo deciso di fare la pazzia e, nonostante il vento forte, ammirare le stelle da qui. Possiamo assicurarvi che, grazie all’inquinamento luminoso, sostanzialmente inesistente, abbiamo visto le stelle come mai prima.

Eagle’s Nest

Dove dormire ad Aus: Desert Horse Inn

Buongiorno lettori, oggi la nostra attenzione si focalizzerà sulla zona di Aus e dintorni, in particolare, vi parleremo dell’alloggio che abbiamo scelto noi per visitare le vicine Kolmanskop e Luderitz.

Desert Horse Inn

Ci troviamo nel Deserto del Namib, nonostante ciò, non molto lontano dalla costa. Qui sorge la piccola città di Aus. Non si tratta di un grande insediamento, anzi, poche persone, poche strutture, ma una vista a perdita d’occhio sul deserto. E’ proprio qui che sorge il Desert Horse Inn, che fa parte degli alloggi di Klein-Aus Vista.

La struttura principale si trova su strada sterrata, farete il check-in qui, dove troverete anche un parcheggio e la zona ristorazione, dove vi recherete la sera per cena. Dopo aver sbrigato gli adempimenti burocratici, vi verrà assegnata la vostra camera, che raggiungerete in due minuti di macchina. Anche qui, troverete il parcheggio che vi permetterà di lasciare la vostra autovettura proprio davanti alla stanza, che si trova alla fine di una brevissima rampa di scale. Inoltre, sempre all’accettazione, potrete acquistare del cibo da consumare in stanza o delle scorte di acqua.

Le camere sono molto comode, adatte a due persone, con doccia spaziosa e letti molto comodi, ma il pezzo forte è indubbiamente la vista. Il Desert Horse Inn è un luogo dove ritrovare se stessi, affacciarsi dal proprio balcone e perdersi tra gli arbusti ed il paesaggio petroso, che aiuta davvero a calmare la mente. Tutte le stanze sono, in realtà, piccoli appartamenti indipendenti, fuori in pietra colorata con caldi colori aranciati, e dentro arredati in legno.

Desert Horse Inn

In camera troverete tutto l’occorrente per una bevanda calda, una cioccolata o una tisana, vi consigliamo di godervi il balconcino la sera, sotto una bella stellata e con una, o anche due coperte calde. La cena, che come vi abbiamo anticipato, si tiene nella struttura principale, viene servita da un personale estremamente attento e disponibile, la scelta è ampia, noi abbiamo optato per una bistecca che si è rivelata molto succosa, ma per questa volta, non ci siamo concessi il dolce.

Nella stessa stanza, si tiene la colazione, che è a buffet. Potrete scegliere tra tè o caffè che vi verrà portato direttamente al tavolo. L’offerta è sia dolce che salata, ampia e ben calibrata tra uova, salsicce, yogurt, cereali, e chi più ne ha, più ne metta.

Ovviamente, in caso aveste particolari necessità alimentari, comunicatele al personale che, con qualche giorno d’anticipo, sarà in grado di aiutarvi.

Dove dormire al Fish River Canyon: Canyon Roadhouse

Buongiorno lettori, l’argomento di oggi è il Fish River Canyon. Si tratta di un’attrazione molto popolare in Namibia, complice il fatto che sia secondo, in grandezza, solo al Grand Canyon in USA. La zona è brulla e desertica, anche qui intorno, non c’è nulla. Questo, se possibile, rende l’escursione ancora più affascinante.

Canyon Roadhouse

Ed è proprio in questo “nulla” che si trova il Canyon Roadhouse. Gli alloggi contano, c’è poco da fare, regalano al viaggio un sapore diverso ed il Canyon Roadhouse è stato una sorpresa fin da subito. Questo hotel è una struttura dallo stile super particolare, qua e là per la proprietà, sono sparse tantissime macchine d’epoca. Non mancano i riferimenti al mondo cinematografico, come la bellissima macchina di Ghostbusters.

Non sembra vero. Questo è il fil rouge che lega un soggiorno in questo posto. Arrivati a destinazione, sarete indubbiamente un po’ confusi. La prima cosa che vedrete, poco dopo l’insegna, sarà una pompa di benzina (funzionante) ed assolutamente accessibile a chiunque voglia rifornirsi, il che è già un punto a favore considerando la bassa distribuzione di stazioni di servizio sul territorio.

Le camere sono spaziose e ben riparate dal vento notturno, colorate ed in stile tipicamente americano degli anni ’50. Abbiamo molto apprezzato la zona dedicata alla cena ed alla colazione. All’interno della struttura principale, dove troverete anche la reception, sorgono un souvenir shop, un bancone da bar decorato magnificamente con targhe e vari pezzi d’arredo ed infine, sulla sinistra dando le spalle all’entrare, vedrete la zona ristoro dove gustare ottimi hamburger, carne di qualità e dolci tipici come il Malva Pudding , tipico di questa zona dell’Africa.

Non dimenticando l’aspetto pragmatico, la presenza della pompa di benzina è una manna dal cielo. Per utilizzarla, vi basterà chiedere in reception l’assistenza dell’addetto che vi rifornirà l’auto, dandovi la possibilità di pagare sia con carte che con contanti. Ultimo, non per importanza, troverete anche un ATM. Come le pompe di benzina, anche i luoghi dove prelevare denaro contante scarseggiano in Namibia. Offrire questo servizio in un hotel, considerando che è davvero isolato, è indubbiamente una nota positiva. L’alloggio dista circa una mezz’ora dal Fish River Canyon, non dovrete quindi partire da qui troppo presto per visitare il canyon, anzi, sarete stupiti di trovare una distanza così breve in un paese come la Namibia!

Canyon Roadhouse

Dove dormire nel Deserto del Kalahari: Kalahari Anib Lodge

Vista dalla nostra camera, Kalahari Anib Lodge

Buongiorno lettori, la Namibia è un paese splendido, fatto di paesaggi mozzafiato ed attrazioni naturalistiche incredibili. Una di queste è indubbiamente il Deserto del Kalahari. Si tratta di una zona desertica molto estesa, il Deserto del Kalahari è infatti il sesto più grande del mondo e tocca gli stati della Namibia, del Sudafrica e del Botswana, estendendosi per oltre 900.000 chilometri quadrati. 

E’ in questa cornice che si trova il Kalahari Anib Lodge, un’oasi nel deserto rosso. Noi siamo arrivati qui il giorno stesso in cui è iniziato il nostro viaggio in Namibia, in particolare dalla capitale Windhoek, impiegando circa tre ore. Questo lodge si trova nei pressi di Mariental, la città dove passerete sicuramente per rifornirvi di benzina. Non appena si fa ingresso nel lodge, ci si rende conto di quanto la cura dei dettagli sia puntale. La struttura è in legno e si sposa molto bene con l’ambiente circostante. In Namibia moltissimi lodge offrono la possibilità di includere la cena nel proprio soggiorno. Questo avviene perché la Namibia è un paese dove il turismo di massa ancora non esiste, di conseguenza è davvero molto difficile trovare ristoranti o bar, a patto che non ci si trovi in città. 

Deserto del Kalahari

Abbiamo approfittato di questa possibilità e ci siamo goduti la cena in hotel, servita nella sala dove la mattina dopo, avremmo consumato anche la colazione. Abbiamo apprezzato particolarmente la presenza di bracieri nei pressi della zona bar e della zona cena. Le nostre serate si sono sempre svolte davanti al fuoco, ammirando i giochi delle fiamme e facendo quattro chiacchiere godendoci il tepore dei bracieri.

Le camere del logde sono molto essenziali, pulite e comode, comprese di letto a baldacchino, bagno privato e balconcino che dà sul deserto del Kalahari. Vi consigliamo vivamente di svegliarvi presto e vedere l’alba da qui, non ve ne pentirete. La struttura, essendo una delle poche in zona, è totalmente autonoma, motivo per cui organizza per i propri ospiti Game Drive ed altre escursioni nel deserto. Noi abbiamo scelto il Game Drive, esperienza imprescindibile, e la Scorpion Walk, di cui vi parleremo fra poco e che rappresenta una delle escursioni più interessanti e particolari mai vissute.

Il nostro Game Drive si è svolto all’alba. Alle 6.00 spaccate siamo usciti dal lodge con la nostra guida che, guidando un 4×4, ci ha portati in cima ad una rossissima duna. Qui abbiamo fatto colazione riscaldati dal fuoco, assaggiando salsicce namibiane, biscotti e caffè, in attesa dell’alba che, da lì a poco, avrebbe fatto capolino davanti ai nostri occhi. Solo dopo esserci rifocillati per bene, siamo partiti per il vero e proprio Game Drive. Abbiamo potuto ammirare giraffe, struzzi e vari erbivori tra cui kudu, antilopi ed orici.

La Scorpion Walk, invece, si svolge la sera, intorno alle 20.00, chiaramente dovrete cenare prima perché, al vostro ritorno, la cena sarà già conclusa, ma credeteci, ne vale assolutamente la pena. Anche questa volta si parte dal lodge con una guida che, armata di torcia a luce ultravioletta, vi porterà a vedere gli scorpioni. Si cammina su un sentiero poco battuto e non lontano dal lodge, sul quale, cercando tra la vegetazione proverete una grandissima emozione non appena vedrete uno scorpione, non abbiate paura, sono abbastanza piccoli. In ogni caso, la vostra guida ad inizio escursione, vi darà qualche linea guida per evitare incidenti.

Scorpion Walk

Noi siamo stati molto fortunati. Abbiamo visto circa dieci scorpioni, non contando un piccolo rettile dalla coda grassa. La Scorpion Walk vi obbligherà a stare con la testa chinata in cerca di animali, ma vi consigliamo di guardare sù. Le stellate, qui nel Kalahari, sono meravigliose.