Cape East: Spa e relax in Lapponia

Cape East

Buongiorno lettori, oggi vogliamo raccontarvi la nostra esperienza a Cape East, dove ci siamo goduti Spa e relax nel cuore della Lapponia Svedese.

Come sapete, nel corso dei nostri viaggi, difficilmente si vedono momenti di relax. Siamo abituati ad itinerari molto intensi e densi, ma questa volta, complice il clima freddo, abbiamo deciso di goderci un po’ di tranquillità.

Per la nostra giornata all’insegna del riposo, abbiamo scelto Cape East, un hotel con annessa una Spa meravigliosa.

Cape East

Siamo arrivati qui dopo la nostra visita all’Haparanda Stadshotell, giusto in tempo per mezzogiorno. Nella struttura principale abbiamo gustato un bel pranzo leggero, adatto per trascorrere il pomeriggio all’insegna del relax.

Dopo esserci rifocillati a dovere, ci siamo finalmente immersi nella Spa. L’unica cosa di cui dovrete preoccuparvi è il costume da bagno, mentre tutto il resto vi sarà fornito dal personale. Avrete con voi un kit per farvi la doccia, un asciugamano, delle ciabattine ed un braccialetto che vi permetterà di aprire e chiudere il vostro armadietto.

Kit Spa, Cape East

Si entra nella Spa solo dopo aver fatto una breve doccia, nel rispetto degli altri ospiti, dopo di che sarete liberi di godere di tutto ciò che Cape East può offrire. Pensate che qui troverete la sauna più grande del mondo che può ospitare fino a 150 persone. Si tratta di una sauna di dieci file di sedute e differenti temperature, quindi in base a dove vi posizionerete, sentirete più o meno caldo.

Sauna, Cape East

Salendo fino in cima alla sauna, troverete una meravigliosa piscina esterna d’acqua calda dove rilassarvi in intimità, ammirando il panorama che si apre sulla Lapponia finlandese.

Scendendo, invece, troverete i bagni di ghiaccio, piscine d’acqua calda e fredda ed una doccia a cascata con acqua ghiacciata.

Piscina esterna, Cape East

Inoltre, qui a Cape East, potrete godere di vari trattamenti di bellezza tra cui massaggi sportivi, classici e con pietre calde, trattamenti per il viso, anche anti età.

Noi, complice i pochi giorni a disposizione, non abbiamo potuto dormire a Cape East, ma se avete intenzione di rendere il vostro viaggio in Lapponia un mix tra avventura, relax e Spa, non potete non prenotare una notte nel vicino e comodissimo hotel.

Viaggio in collaborazione con Heart of Lapland e Swedish Lapland

Haparanda Stadshotell: un tuffo nella storia

Haparanda Stadshotell

Buongiorno lettori, oggi intendiamo parlarvi dell’Haparanda Stadshotell, dove ci siamo immersi nell’affascinante storia del 900.

Dopo la nostra giornata al villaggio di pescatori di Kukkola, ci siamo diretti ad Haparanda, una piccola cittadina della Svezia Settentrionale.

A pochi passi dall’ingresso della città, si trova il Stadshotell, che abbiamo avuto il piacere di esplorare attraverso una visita guidata.

Haparanda Stadshotell

Come per Kukkola, anche Haparanda si trova al crocevia tra Svezia e Finlandia. Quest’aspetto, ovviamente, è stato molto importante per il Stadshotell, poiché l’ha reso teatro di personaggi illustri, voci, idee e incontri importanti. Verso la fine del primo conflitto mondiale, quando ancora la Finlandia apparteneva alla Russia, la cittadina di Haparanda era il punto d’incontro tra Occidente ed Oriente. Proprio per questo motivo, qui si sono consumate storie di spie e di contrabbando.

Pare che qui ad Haparanda risiedessero oltre duecento spie, su una comunità di circa 1500 persone!

La struttura è veramente splendida ed è l’hotel cittadino più antico della Lapponia Svedese.

Una volta varcata la soglia d’ingresso non vorrete più uscirne. Le sale sono elegantissime, del tutto d’altri tempi, si respira un’atmosfera speciale, un connubio tra antico e moderno.

Ad oggi, l’Haparanda Stadshotell conta 92 camere, parecchie sale riunioni, una sauna gratuita per gli ospiti e ben quattro ristoranti. Qui si punta, giustamente, sulle eccellenze locali, i menu sono vari e tipici, in linea con il territorio e con lo stile dell’hotel.

Haparanda, come cittadina di confine con la finlandese città lappone di Tornio, gode di una curiosità che ci ha colpito tantissimo.

Qui si festeggia il Capodanno due volte!

Questo avviene a causa dei fuso orari diversi dei due stati. La Svezia e la Finlandia, infatti, nonostante la vicinanza, hanno un fuso orario differente, questo comporta un allungamento della festa più bella dell’anno, prima sul lato finlandese e, un’ora dopo, su quello svedese.

Se avessimo potuto scegliere, questo sarebbe stato indubbiamente il posto dove avremmo festeggiato il nostro Capodanno, del resto, almeno una volta nella vita potrebbe essere divertente festeggiare un doppio San Silvestro!

Haparanda Stadshotell

A nostro avviso, l’Haparanda Stadshotell è un luogo irrinunciabile durante un viaggio in Lapponia Svedese, una tappa ricca di storia e curiosità. Il nostro consiglio è di dormire proprio qui per godere appieno dell’atmosfera d’altri tempi che solo questo albergo può regalare.

Viaggio in collaborazione con Heart of Lapland e Swedish Lapland

Il villaggio di pescatori di Kukkola

Il villaggio di Kukkola

Buongiorno lettori, oggi siamo di nuovo on the road verso il villaggio di pescatori di Kukkola. Dopo le visite all’Arctic Moose Farm ed a Kaatis Reindeers, siamo montati nuovamente in auto verso una nuovissima destinazione.

La mattinata è gelida e prima di partire ci tocca lasciar scongelare un po’ i vetri dell’auto.

Finalmente partiamo in direzione Kukkola e, man mano, i paesaggi sono sempre più ampi. Nel giro di poco più di un’ora siamo giunti a destinazione e, finalmente, lasciamo le nostre poche cose in camera.

Una delle particolarità principali di questo villaggio è il fatto che ci si trovi al confine con la Finlandia. Siamo esattamente tra la Lapponia Svedese e la Lapponia Finlandese, divise solo dal fiume Torne.

Vista sulla Lapponia Finlandese

Pensate che, a pochi metri da voi, potrete vedere la Finlandia, un altro stato, con un’altra lingua e addirittura un altro fuso orario. Nonostante queste differenze, sono molto di più gli aspetti che uniscono i due villaggi rispetto a quelli che li separano.

La vita, da entrambe le parti, si svolge lungo il fiume che regala agli abitanti l’attività più prolifera della zona: la pesca. Il villaggio è davvero un museo a cielo aperto, trascorrere qualche ora tra le sue vie vi porterà indietro nel tempo.

Godetevi ogni angolo di questo posto ed assaporate la tranquillità che regala.

Il villaggio è molto piccolo, perciò vi consigliamo di visitarlo con molta calma, in modo da godervi l’atmosfera senza tempo e gustare ogni particolare. L’unico modo per dormire a Kukkola è alloggiare al Kukkolaforsen Turist & Konferens. Noi abbiamo fatto questa scelta e non ce ne siamo pentiti nemmeno per un secondo.

Una delle attività che abbiamo amato maggiormente è stata la visita al villaggio accompagnati dal personale di Kukkolaforsen, in particolare, la visita al piccolo ma interessantissimo museo ed il pranzo tipico in una capanna tipica.

Qui tutto si cuoce sul fuoco e noi, che purtroppo non amiamo il pesce, abbiamo cotto delle piccole pagnotte di pane ed abbiamo pranzato con delle polpette di carne molto buone, il tutto al calore di un fuoco meraviglioso.

A Kukkola si impare a godere delle piccole cose che solo un villaggio di pescatori può regalare, si assaggiano piatti tipici e si “sente” davvero la condivisione. Ci hanno spiegato che qui non esistono la Svezia e la Finlandia, qui esiste Kukkola, dove la vita scorre piano, da una e dall’altra parte del fiume.

Viaggio in collaborazione con Heart of Lapland e Swedish Lapland