Dove dormire ad Aus: Eagle’s Nest

Buongiorno lettori, come ormai avrete capito, il nostro viaggio in Namibia è stato all’insegno dei luoghi più belli che questo paese ha da offrire, abbiamo guidato per lunghe ore su strade sterrate, ci siamo fermati ovunque, assaporando ogni aspetto di questo lungo viaggio.

Eagle’s Nest

Proprio per questo motivo, visto il ritmo sostenuto e le tante tappe, ogni tanto, ci siamo concessi qualche alloggio più comodo, in modo di vivere appieno la nostra esperienza, non rinunciando a nulla. Oggi vi parliamo dell’Eagle’s Nest, un altro alloggio di Klein-Aus Vista, un posto speciale, che non potremmo far altro che consigliarvi vivamente. La strutta principale, è quella del Desert Horse Inn, di cui vi abbiamo parlato nell’articolo precedente.

Questa volta, però, la vostra camera non si troverà a due minuti dalla reception, ma a ben sette chilometri, viaggerete per circa un quarto d’ora in macchina, attraversando un paesaggio che ha dell’incredibile. Potete crederci se vi diciamo che il tragitto per arrivare alla vostra camera fa parte dell’esperienza stessa, la vista è a perdita d’occhio, i panorami che si susseguono sono indescrivibili e la sensazione che si prova è di piena libertà e serenità.

Eagle’s Nest

Noi siamo arrivati all’Eagle’s Nest in un giorno molto ventoso e, secondo il gestore della struttura, anche uno dei più freddi dell’anno. Il vento ha reso il tragitto emozionante, vedevamo le folate di vento muoversi grazie alla sabbia che trasportavano e non abbiamo pensato nemmeno per un secondo di tornare indietro. Conclusa la strada che vi porterà alla vostra camera, vedrete una bellissima casupola in pietra, compresa di terrazzino con sedie e tavolo.

Solcata la porta d’ingresso, vi troverete davanti ad un appartamento indipendente e molto spazioso. All’interno troverete una cucina abitabile, le stoviglie, la macchina del caffè, la zona letto ed un bagno. Una delle pareti della camera, nel nostro caso quella dietro il letto, è costituita da un grande masso roccioso, sul quale si può addirittura salire ed ammirare la camera da sopra.

In questo caso, nonostante avessimo la possibilità di cenare a ristorante, abbiamo preferito mangiare qualcosa in camera. La scelta è stata azzeccatissima, siamo stati comodi e rilassati davanti al camino. Dopo qualche ora di tepore, abbiamo deciso di fare la pazzia e, nonostante il vento forte, ammirare le stelle da qui. Possiamo assicurarvi che, grazie all’inquinamento luminoso, sostanzialmente inesistente, abbiamo visto le stelle come mai prima.

Eagle’s Nest

Dove dormire nel Deserto del Kalahari: Kalahari Anib Lodge

Vista dalla nostra camera, Kalahari Anib Lodge

Buongiorno lettori, la Namibia è un paese splendido, fatto di paesaggi mozzafiato ed attrazioni naturalistiche incredibili. Una di queste è indubbiamente il Deserto del Kalahari. Si tratta di una zona desertica molto estesa, il Deserto del Kalahari è infatti il sesto più grande del mondo e tocca gli stati della Namibia, del Sudafrica e del Botswana, estendendosi per oltre 900.000 chilometri quadrati. 

E’ in questa cornice che si trova il Kalahari Anib Lodge, un’oasi nel deserto rosso. Noi siamo arrivati qui il giorno stesso in cui è iniziato il nostro viaggio in Namibia, in particolare dalla capitale Windhoek, impiegando circa tre ore. Questo lodge si trova nei pressi di Mariental, la città dove passerete sicuramente per rifornirvi di benzina. Non appena si fa ingresso nel lodge, ci si rende conto di quanto la cura dei dettagli sia puntale. La struttura è in legno e si sposa molto bene con l’ambiente circostante. In Namibia moltissimi lodge offrono la possibilità di includere la cena nel proprio soggiorno. Questo avviene perché la Namibia è un paese dove il turismo di massa ancora non esiste, di conseguenza è davvero molto difficile trovare ristoranti o bar, a patto che non ci si trovi in città. 

Deserto del Kalahari

Abbiamo approfittato di questa possibilità e ci siamo goduti la cena in hotel, servita nella sala dove la mattina dopo, avremmo consumato anche la colazione. Abbiamo apprezzato particolarmente la presenza di bracieri nei pressi della zona bar e della zona cena. Le nostre serate si sono sempre svolte davanti al fuoco, ammirando i giochi delle fiamme e facendo quattro chiacchiere godendoci il tepore dei bracieri.

Le camere del logde sono molto essenziali, pulite e comode, comprese di letto a baldacchino, bagno privato e balconcino che dà sul deserto del Kalahari. Vi consigliamo vivamente di svegliarvi presto e vedere l’alba da qui, non ve ne pentirete. La struttura, essendo una delle poche in zona, è totalmente autonoma, motivo per cui organizza per i propri ospiti Game Drive ed altre escursioni nel deserto. Noi abbiamo scelto il Game Drive, esperienza imprescindibile, e la Scorpion Walk, di cui vi parleremo fra poco e che rappresenta una delle escursioni più interessanti e particolari mai vissute.

Il nostro Game Drive si è svolto all’alba. Alle 6.00 spaccate siamo usciti dal lodge con la nostra guida che, guidando un 4×4, ci ha portati in cima ad una rossissima duna. Qui abbiamo fatto colazione riscaldati dal fuoco, assaggiando salsicce namibiane, biscotti e caffè, in attesa dell’alba che, da lì a poco, avrebbe fatto capolino davanti ai nostri occhi. Solo dopo esserci rifocillati per bene, siamo partiti per il vero e proprio Game Drive. Abbiamo potuto ammirare giraffe, struzzi e vari erbivori tra cui kudu, antilopi ed orici.

La Scorpion Walk, invece, si svolge la sera, intorno alle 20.00, chiaramente dovrete cenare prima perché, al vostro ritorno, la cena sarà già conclusa, ma credeteci, ne vale assolutamente la pena. Anche questa volta si parte dal lodge con una guida che, armata di torcia a luce ultravioletta, vi porterà a vedere gli scorpioni. Si cammina su un sentiero poco battuto e non lontano dal lodge, sul quale, cercando tra la vegetazione proverete una grandissima emozione non appena vedrete uno scorpione, non abbiate paura, sono abbastanza piccoli. In ogni caso, la vostra guida ad inizio escursione, vi darà qualche linea guida per evitare incidenti.

Scorpion Walk

Noi siamo stati molto fortunati. Abbiamo visto circa dieci scorpioni, non contando un piccolo rettile dalla coda grassa. La Scorpion Walk vi obbligherà a stare con la testa chinata in cerca di animali, ma vi consigliamo di guardare sù. Le stellate, qui nel Kalahari, sono meravigliose.